el cròz…

      3613.mp3

rùdoi, salti, pirli e s-ciòchi
trèi pirècole ‘ntrà i sassi
a svoltolón via ‘n mèz le möie
o a se polsàr ‘n lònga a le ròste
l’èi ruada,  ès a tò cà
sora ‘l prà che è tut en sbrìgol
co i sò fiori che ‘l par stéle
a cimegarte ‘n bel soriso
e chi, ‘ntant, bùta na pòla
la par sqoasi na pavèla
tuta mòrbia, scoanìo,
che la sgola a se pogiàr
sui penséri
a tegnir calt

Giuliano

la roccia

ruzzoloni, salti, trottole e schiocchi | tre piroette tra i sassi | capovolto nelle anse del torrente | o a riposo sulle rive | ed infine sei a casa | sopra un prato che e’ un brulichio | coi suoi fiori che sembrano stelle | ad ammiccarti un bel sorriso | e qui intanto  nasce un germoglio | sembra quasi una farfalla | delicata,  appena nata | che si libra ad appoggiarsi | sui pensieri | a tener caldo

Alle volte scopri che l’incontrare certe persone anche per un solo minuto vale una vita.

Ciao Manu, buon proseguimento

 

Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons

image_pdfimage_print

1 commento su “el cròz…

  1. Da facebook:

    Fulvia Villi

    apre il cuore in un sospiro delicato!

    Anna Schettini

    respiro l’aria che profuma di fresco bucato,
    parole che respiro e inalo per riprendere fiato

    e:

    “Ripenso il tuo sorriso, ed è per me un’acqua limpida
    scorta per avventura tra le petraie d’un greto,
    esiguo specchio in cui guardi un’ellera i suoi corimbi;
    e su tutto l’abbraccio di un bianco cielo quieto.
    Codesto è il mio ricordo; non saprei dire, o lontano,
    se dal tuo volto s’esprime libera un’anima ingenua,
    o vero tu sei dei raminghi che il male del mondo estenua
    e recano il loro soffrire con sé come un talismano.
    Ma questo posso dirti, che la tua pensata effigie
    sommerge i crucci estrosi in un’ondata di calma,
    e che il tuo aspetto si insinua nella mia memoria grigia
    schietto come la cima di una giovinetta palma…

    grazie Giuliano, anche un minuto solo, può cambiare la nostra vita..

    Saverio Gelardi

    Bella. In quell’infine sei a casa c’è tanto, c’è “il senso”…..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 characters available