auguri, a ti…

      5308.mp3

Gira la ràgia a tonde
corèndoghe dré al temp
che pian el buta ‘nnanzi
fasèndo ‘n segn pù font
e ela ancor la gira
zercàndo de ciaparlo
ma ‘l ride e ‘l buta fiss
lassando ‘ndré sol vènt
e ‘n cin de odor de ràsa…

Giuliano

auguri, a te

gira la lancetta in tondo | correndo dietro al tempo | che spinge piano avanti | facendo un solco più profondo | e lei ancora, gira | cercando di raggiungerlo | ma lui ride ed accelera | lasciando indietro solo vento | e un po’ di odore di resina…

 

Grazie di avermela fatta ricordare, l’avevo scritta per il suo compleanno sulla sua bacheca, al volo,
e si era persa nei segni lasciati da una penna che non sempre tengo sotto controllo…
Ricordarmela è stato bello, quindi la pubblico sempre per l’amico poeta e scrittore Andrea Brugnara
che lo accompagni sottovoce.

 

Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons

image_pdfimage_print

5 commenti su “auguri, a ti…

  1. Avere la dedica di una poesia scritta di getto come un dono del cuore, rimasta poi in sospeso come fa qualche foglia d’autunno sulle ali del vento, ricordarla, ritrovarla e riaverla almeno in parte, perchè poi una poesia è di tutti è una grande emozione oltre che un dono di grande valore. Grazie Diaolin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 characters available