This page was exported from nalènt... [ http://www.diaolin.com/wordpress ]
Export date: Sat Dec 7 7:08:42 2019 / +0000 GMT

marìse!


che maravéa! gatar che 'n de i me' 'nsògni, a 'ndromenzàrme nòt che 'ncor sfalìva, gh'è 'n putelòt che giùga a na matéria de stiàni. Gatada pròpi lìve arènt al fòss zercando 'n mèz ai sassi, qoei bèi tondi e piciolìni, parché ghe 'n stéss arqoànti 'nmèz al pugn e pò, na man dré schena e sgoèlt de òcio, tirarnen prima un, po' doi, po' trèi e ciapàrli tuti fintànt che no i và 'n tèra a scarmenon. E 'l rider dei putati 'l desfa 'l veder. Marìse! I giuga ai pìti e un son mi

Giuliano

meraviglia!

che meraviglia! | trovare che dentro ai miei sogni, | ad addormentare notti che ancora sfavillano, | c'è un ragazzino che gioca | ad un giochetto di una volta. | Trovato proprio lì vicino al fosso | cercando in mezzo ai sassi | quelli belli, rotondi e piccolini, |  affinche ce ne stiano diversi in mezzo al pugno | e poi, una mano dietro la schiena coll'occhio rapido | tirarne prima uno, poi due, poi tre | prendendoli tutti | fino a che non cadono sparpagliandosi per terra. | Ed il riso dei bambini poi mi sveglia | Meraviglia! Giocano ai "piti" | ed uno sono io I "piti", un gioco eseguito con cinque sassolini lisci e rotondi di misura adatta: si gareggia in precisione ed agilità nel lanciarli in aria e ripigliarli.
Powered by [ Universal Post Manager ] plugin. HTML saving format developed by gVectors Team www.gVectors.com