This page was exported from nalènt... [ http://www.diaolin.com/wordpress ]
Export date: Sat Aug 24 14:47:59 2019 / +0000 GMT

ma se...



ma se vedesti adèss, la prima lum,

qoél pèten sora 'l làres 'ngremenì

scoltando al tàser cèt de le cigàie

i pigòzzi a martelàrse 'l sò disnàr,

sarìa sol delibràrse dai sò grópi

lassàndo l'òcio córer 'n trà le dàse

par véder se de för sul mondo vìo

gh'è 'ncor valgùn che 'l ride e 'l se 'mbriàga

con qoéla gocia de rosàda mìzza

endoche 'l sol se spègia e no 'l lo sa

ma se vedesti adèss, la prima lum,

vorìa che la sagiàsti

adèss, con mi

Giuliano

ma se...

ma se tu vedessi ora, la prima luce,| quel pettine  sopra il larice infreddolito | ascoltando nel silenzio delicato delle cicale | i picchi a martellare il loro pranzo | sarebbe come liberarsi dai propri crucci | lasciando l'occhio correre tra le frasche | per vedere se lì fuori nel mondo vivo | ci fosse ancora qualcuno che ride e si ubriaca | con quella goccia fradicia di rugiada | dove il sole si specchia e non lo sa | ma se tu vedessi ora, la prima luce | vorrei tu la assaggiassi | insieme a me

 

Powered by [ Universal Post Manager ] plugin. MS Word saving format developed by gVectors Team www.gVectors.com