This page was exported from nalènt... [ http://www.diaolin.com/wordpress ]
Export date: Sat Jan 25 2:57:36 2020 / +0000 GMT

la regàlia...




mi no 'l conosso miga

el color róss dei zirési

'ngremenìdi da le arfiàde

de  'n aotùn che pègro 'mbianca

e me 'mpenso che le gènt

le se scòndia dent da i ùssi

a stizzàr, sfessèi de ràsa,

'n fornasèle de recòrdi

che i se 'ngiòma 'ntorn a làgreme

su 'n de i vedri 'nsìn 'mpanàdi

ma 'l conosso mi qoél ross

che 'nsomìa 'l sànch dei poréti

sconfionàdi 'n te na guèra

par salvarghe la sò tèra

a qoèi dai schèi

e podér cantar canzon

che recòrda libertà

e ciapàr, pò,  'na regàlia

da 'mpicàrghe ala giaghéta

ma pan pian vèn Santa Luzia

dal bochér col sò asenèl

senza bast, tanto l'è vöit

sol par stréngerte na man

e tacarte na medàia

propi lì 'n do che voléves

recordàndome che ès mòrt

Giuliano

la regalìa...

io non conosco per niente | il colore rosso dei ciliegi | rattrappiti dai respiri | di un autunno che lento imbianca | e mi immagino che la gente | si nasconda dietro le porte | a ravvivare il fuoco, tronchetti di resina, | dentro stufe di ricordi | che si raggomitolano attorno a  lacrime | sopra i vetri ormai appannati | ma io lo conosco quel rosso | che assomiglia al sangue dei poveri | strattonati in una guerra | per salvare la proprietà | di quelli dai soldi | e poter cantare canzoni | che ricordano libertà | e poi ricevere una regalìa | da impiccare alla giacchetta | ma  lentamente  arriva Santa Lucia | dal varco, col suo asinello | senza il basto, tanto sarebbe vuoto, | solo per stringerti la mano | e attaccarti una medaglia | proprio lì dove volevi | ricordandomi che sei morto

 

Stanno preparando qualcosa di sinistro, ne sono certo

 

Powered by [ Universal Post Manager ] plugin. MS Word saving format developed by gVectors Team www.gVectors.com