This page was exported from nalènt... [ http://www.diaolin.com/wordpress ]
Export date: Sat Jul 11 10:06:46 2020 / +0000 GMT

Pàirisc...




Su le corde de 'n spartito a sète passi

se sbalanza quatro àrfi de zibòga

tràti lì da 'n sonador co i òci grévi

par contàrne le sò nòt da rotolàna

Doi par man e trei ennanzi, 'n pè par aria

l'è 'l respiro de 'n pensér che sgola alt

pàr na cònta de putàti a scòndiléoro

che 'mbastisse a modo sò 'n amor furèst

Bate 'l bòt le scarpe, 'n tèra, orlòi bosiadri

anca 'l tèmp, compagn torégn, el spèta 'n cìn

e a qoél un che 'l sghigognàva sul portón

ghe se 'mpónta lì na nota come 'n cìch

Tut se ferma 'n na siráca e l'uss se sèra

parla sol la luminària del Comun

e i amori de' n putàt scondù 'n te 'n vòlt

i è 'l color de la pitura dei so' ensògni

tràti lì sui salesàdi  a tegnir calt

Giuliano

Pàirisc...

sulle corde di una partitura Sette Passi |  ondeggiano quattro respiri di una fisa | messi lì da un suonatore, gli occhi bassi | ci racconta le sue notti, pipistrello |  due per lato e tre in avanti, un piede al vento | e il respiro di un pensiero vola alto |  sembra un racconto di ragazzi a nascondino | a imbastire a modo loro amori stranieri | tengono il passo le scarpe a terra, orologi bugiardi | e anche il tempo, arido amico, attende il colpo | e a quel tipo che strimpella sul portone | gli si impunta fisso un tasto, quasi un grido | tutto cede a una bestemmia e l'uscio sbatte | parla solo la luminaria del Comune | e gli amori di un ragazzo ben nascosto nell'avvolto | sono il tiepido colore del dipinto dei suoi sogni | abbandonati sul selciato a riscaldarli

Powered by [ Universal Post Manager ] plugin. MS Word saving format developed by gVectors Team www.gVectors.com