This page was exported from nalènt... [ http://www.diaolin.com/wordpress ]
Export date: Mon Jun 1 19:06:57 2020 / +0000 GMT

seboìto...




destrìgheme le nòt

tì,

bolìfa 'n méz le stéle

che slàneghes ensògni

slìmegàdi da na làgrema saorìda

carézeme pan piàn

le storie che te cònto a pèzi e tòchi

dai mè làori 'n pél morèi

l'è vére che me lìga

a qoél sintér giùst pestolà

ensìn na föia, rossa

de àser, mìzza

la porta 'n schena al vènt

la mè canzon, spavènta

perduda 'n de i recòrdi

a disegnar na strada che la va

denànzi al pass, soléva

Giuliano

agitato...

sbrogliami le notti| tu, | favilla tra le stelle | che sciupi sogni | persi in una lacrima di sale | accarezza piano piano | le storie che ti racconto mano a mano | dalle labbra un po' più scure | sono anelli che mi legano | a quel sentiero appena amato | persino una foglia, rossa | di acero, turgida | trasporta in schiena al vento | la mia canzone, timida  | abbandonata nei ricordi | per tracciare una strada che va | davanti al passo, leggera

Powered by [ Universal Post Manager ] plugin. MS Word saving format developed by gVectors Team www.gVectors.com