This page was exported from nalènt... [ http://www.diaolin.com/wordpress ]
Export date: Sat Aug 24 14:24:43 2019 / +0000 GMT

al de là...


se cérches,
coi töi òci da putàt
sóta le föie de salgàr
postade pian dai bràci de na strìa
gualìve, su 'l sintér,
fòrsi è restà 'nca 'l ségn
dei bèi colori de l'aotùn
empiturà tut de profumi
da nugole che córe
come tèpe rebelìde
che le giùga a scondiléoro
dedré dal dòss dal vènt
e qoànde che le ciùta
le mòla gió dói lagrime
magari besevìde,
par carezàr na rösa
senza spini
'ngremenìda e sqoàsi pàša
lašàndo che al de là
spavènt a 'n sgiànz de sol
naséss l'arcobalén

Giuliano

se cerchi, | con i tuoi occhi di bambino | sotto le foglie di salice | appoggiate piano dalle braccia di una strega | uniformi, sul sentiero, | forse è rimsto anche il segno | dei bei colori dell'autunno | tutto colorato di profumi | da nuvole che corrono | come diavoletti irriducibili | che giocano a nascondino | dietro al "dos dal vènt" | e quando fanno capolino | lasciano cadere due lacrime |
magari insipide | per accarezzare una rosa | senza spine | intorpidite e quasi appassita | lasciando che al di là | timido ad un raggio di sole | nasca l'arcobaleno





Powered by [ Universal Post Manager ] plugin. HTML saving format developed by gVectors Team www.gVectors.com