This page was exported from nalènt... [ http://www.diaolin.com/wordpress ]
Export date: Fri Aug 23 7:13:03 2019 / +0000 GMT

fum...


'l se strozega grìs, 'mprendù,
còrf de sora i qoèrti al cant de aotùn,
portandose sol àneme bolìfe, a babilòn,
soliènte e le se smòrza,
sùte!

po', gréo, 'l se cala bass,
su le patùrnie, a roncar font
e tut 'l perde i colori e 'l se smamìss
al crèp de bràsa
föc!

no 'l se desfànta pù,
l'è sempro 'ntorn, catìo, e 'l fà tut lustro
endo che gènt no par sia nianca òmeni
fermadi dent a 'n click  e 'ntant se stìza
'mpò!

Giuliano

fumo

si trascina grigio, rappreso | corvo sopra i tetti al canto d'autunno | portandosi dietro faville d'anime, sulle spalle, | sole che si spengono | asciutte | poi, greve, si abbassa lento, | sulle preoccupazioni, a rodere dentro | e tutto perde i colori e  sbiadisce | al crepitìo di brace | fuoco! | non si dirada più | è sempre intorno, cattivo, e rende tutto vuoto | dove le persone non sembrano neppure uomini | fermati dentro un click e si continua a dargli legna | indifferenti

Il 27 gennaio è il GIORNO DELLA MEMORIA, quel giorno del 1945 ad Auschwitz furono aperti i cancelli sull'orrore umano, sull'orrore nazista, sulla tragedia dell'umanità. Ma questa tragedia non va solo ricordata, va impedito che succeda ancora...
Powered by [ Universal Post Manager ] plugin. HTML saving format developed by gVectors Team www.gVectors.com