grassa de tèrmen…

      2435.mp3

matoni,
parole sgaùse,
una sora qoél’altra
muraie  de penséri
‘mpilàdi a córs revèrs
tegnudi ‘nsèma fissi
co ‘l sanch
de pöre gènt
tacolic
sbava de lumac
el slùse
al sol de primavéra
e ‘l se desfanta
sul susùr
e ‘l sbàia ‘l s’ciòp
resón desferenziade
da ‘n putàt che no à doman
spengiù dala speranza
da gènt che giuga ai pirli

e i omeneti i cròda a svoltolon
grassa de tèrmen

Giuliano

concime di confine…

mattoni, | parole vane, | una sopra a quell’altra | muraglie di pensieri | impilati incrociandoli | tenuti assieme solidamente | con il sangue | di povera gente | attaccaticcio | bava di lumaca | luccica | al sole di primavera | ed evapora | sul rumore intenso | ed abbaia il fucile | ragioni districate | da un ragazzo senza domani | spinto dalla speranza | da persone che giocano alla trottola | e gli ometti rimangono a terra | concime di confine

Questi continui morti non fanno altro che innalzare barriere… e si continua

Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons






2 commenti su “grassa de tèrmen…

  1. Da Facebook:

    Stefano Battocletti wow…. en sbrigol zo par la s-ciena….
    Martedì 12 aprile, 9.00

    Roberto Bazzanella Dalla mente e dal cuore!
    Martedì 12 aprile, 14.00

    Erminia Mazza bella
    Martedì 12 aprile, 14.00

    Daniela Corolaita Una cruda descrizione di oggi … “grassa de tèrmen” ….
    da gènt che giuga ai pirli …

    Martedì 12 aprile, 17.00

    Anna Schettini
    Mi colpisce molto questo tuo cambiamento, ogni volta diverso nel “fare” poesia..quella “disposizione forte” ad una parola, che è un canto di tutti e per tutti..quella tua attenzione sensibilità per ciò che senti per gli uomini e insieme pat…isci a questi uomini. Quel dolore tristezza acuta che scende dentro l’anima..per contrapporsi alla “fatuità” del gioco “dei pirli”..che uccidono e affamano per niente…che uccidono e sbarrano la strada a bambini che saranno uomini senza un domani..perché stroncati a terra..umiliati e distrutti per un gioco..che perde tutta l’umanità…resta solo il sangue a concimare la terra..Bellissima..mi suona dentro con quel tuo dire che è sempre nella delicatezza che vuole essere anche fragilità di pensieri che singhiozzano …di note..Un abbraccio, mio amato poeta e uomo.

    Martedì 12 aprile, 18.00

    Anna Schettini singhozzano di note e di notte..per il vero..
    Martedì 12 aprile, 18.05

    Livia Battisti Anche stavolta hai fatto centro… bella…
    Martedì 12 aprile, 18.25

    Gianluca Finferlo Regondi irriverente e arrabbiata.così l’ho sentita. e naturalmente mi piace 😉
    Martedì 12 aprile, 19.00

    Saverio Gelardi
    L’umana partecipazione al dolore di chi, senza un domani, diventa solo concime e la condonna dei burattinai i cui pensieri diventano solo mura e barriere, acquistano maggior forza ed espressivita’ dall’uso di termini che hanno il sapore de…l tempo e l’immediatezza della cultura popolare. ” ‘l se desfanta” è molto più di “evapora”, “sgaùse” è più incisivo di vane, “che no à doman” e “spengiù” sono più dolorosi del “che non ha domani” e “spinto”, ecc.
    E’ come se il pensiero diventasse poesia non vestendosi di forma letteraria ma attingendo a colori che nascono direttamente dall’uomo e dalla sua terra.
    Forse mi sono espresso in maniera contorta, ma lo si può riassumere con un “mi piace”.
    Mercoledì 13 aprile, 10.00

  2. Rosso vino nel bicchiere
    antico e profumato
    passatempo
    sangue sulle mani
    e negli occhi
    dolore dell’errore
    accettazione della pena
    rossa come rose
    mistico tramonto
    d’un’adolescenza
    vissuta fino all’orlo
    e gia’ finita…

    Biancaneve
    bianco sogno
    di felicita` infinita
    incondizionata
    pelle chiara e dolce
    occhi grandi
    bianca voce
    vite nel mio cuore
    avvitata nel sangue
    della carne
    della carne e dello spirito
    vita e morte.
    Vita bianca
    rossa morte
    passeggiata sulla neve
    lingua s’un’affilata lama
    poesia d’amore
    un’altra fine
    un’altra volta
    un altro inizio
    un’altra attesa.

Rispondi a Giuliano Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 characters available