This page was exported from nalènt... [ http://www.diaolin.com/wordpress ]
Export date: Fri Dec 13 22:08:22 2019 / +0000 GMT

libertà...


e creperén con na parola, mél
sui làori, ensìn dolcìssema
e sqoàsi la stómega
postàda pégra al bater
dei tò denti
sgolàr viliàco de 'n sofi tébi
lassà che 'l vàghia 'n vòlta
par spegiàrse 'n le sò slòiche
tormentade

e pò parlar,
desferenziàrse oniùn par sè,
parlar par no scoltàr
el sdindonàr de sta cadena
fata 'ntorn al vìver nòss
ne manca stopa e zéra
a tegnìr vìo qoel föc che sbrìgolia
gh'è chiche 'l völ scampàr
sul sólch de 'l òrt dei altri
fasèndose tirar, a vòlt, da na parola

e la se strenge
'ndòs al nòss smorzarne cèt
come 'n grop de 'n fumesèl
bagnà da na pasion che se smamisse
e la se ciàma libertà

Giuliano

libertà...

moriremo con una parola | miele sulle labbra | dolcissima | quasi stomachevole | appoggiata lenta al battere | dei tuoi denti | volo vigliacco di un tiepido soffio | lasciato vagare chissà dove | per rispecchiarsi in struggenti filastrocche |  e poi parlare, | districare i propri dubbi | discutere per non sentire | il tintinnio di questa catena | attorcigliata al nostro vivere | ci manca stoppa e cera | per tenere acceso  il fuoco che brilli | c'è chi vuole fuggire | invadendo il solco di campi forestieri | facendosi strattonare, cadendo a terra, da una parola | si stringe al nostro spegnerci silenzioso | come il nodo di una corda in cuoio  | bagnato da una passione che si attenua | e si chiama libertà

 

 

 
Powered by [ Universal Post Manager ] plugin. HTML saving format developed by gVectors Team www.gVectors.com