This page was exported from nalènt... [ http://www.diaolin.com/wordpress ]
Export date: Fri Sep 25 9:47:48 2020 / +0000 GMT

spìzza...


Core 'l tèmp,
sota lagreme de 'ngiòstro negro a slàime,
el par nugole de carta renvegnùda
'l empitùra, grìs 'mbombì,
tut le smanie arbandonade sora 'n pégro bater d'ale
'n de sto ùltim slìnch che 'l spénge
'n mèz ai bràci de pavèla de 'n putàt
petìz, revèrs che no 'l fà giugàr negùni

Giuliano

prurito...

Corre il tempo, | sotto lacrime d'inchiostro nero viscido, |e pare nuvole di carta riciclata | a dipingere il turgore cenerino | di pensieri abbandonati sopra un lento fletter d'ali | in quest'ultima rincorsa che ci spinge | tra le braccia silenziose di un bambino | capriccioso che non fa giocare nessuno

(testuale)

Corre il tempo, | sotto lacrime di inchiostro nero viscido | e pare nuvole di carta riciclata | dipinge, grigio impregnato, | tutte le smanie abbandonate sopra un lento batter d'ali | in quest'ultimo balzo che spinge | tra le braccia di falena di un bambino | viziato, capriccioso che non fà giocare nessuno

 

 
Powered by [ Universal Post Manager ] plugin. HTML saving format developed by gVectors Team www.gVectors.com