This page was exported from nalènt... [ http://www.diaolin.com/wordpress ]
Export date: Sat Aug 24 13:19:26 2019 / +0000 GMT

en mat...




M'è crodà gió, sinzéra, na làgrema saorìda
'n tra le fìzze del mè tantalàn che rónca
l'èi sgociàda come ràsa senza pànder remisión
'ntacolando 'l ciel revèrs a la nòt dei mè penséri

ès nà via lassando chive qoél strucon che ài ancor ént
mìz, 'n te 'l ànima spaventa, 'mprendù fis al viver mè

ti che ès mat precis de mi
che son chive con na lòra 'n mez al pèt
sèmpro 'ntorn co le to' strìe
a compagnarte nòt de stele sul plafon

ès qoel tòc de mi, putàt, che è scampà vers n'altra slòica
ma te spèto sèmpro chive con el snöl ongiù ogni dì

Cori pian che chi l'è avèrt anca qoanche va gio 'l sol

Giuliano

Un matto...

mi è caduta, sincera, una lacrima di sale | tra le pieghe del mio rintoccare che erode | gocciolata come resina senza mostrare pentimento | appiccicando un cielo cupo alla notte dei miei pensieri | sei andato via lasciando qui quell'abbraccio che ho ancora dentro | madido, nell'anima impaurita, immerso profondamente nel mio vivere | tu che sei matto come me | che son qui con un gorgo in mezzo al petto | sempre in giro con le tue streghe | ad accompagnare notti di stelle sul soffitto | sei quella parte di me bambino che è sparita in un altro racconto | ma ti aspetterò per sempre con la maniglia oliata ogni giorno | corri piano che qui è aperto anche quando scende la sera

Ciao PoetaMatusèl, amico Guido , mi manchi di già, ma tu sai che qui la porta è sempre aperta. Buona vita
Powered by [ Universal Post Manager ] plugin. HTML saving format developed by gVectors Team www.gVectors.com