This page was exported from nalènt... [ http://www.diaolin.com/wordpress ]
Export date: Mon Apr 15 21:16:04 2024 / +0000 GMT

kinzéri par sèmpro...




Se 'mpìza 'n lumìn 'n de na nòt scura e négra
el s'ciàra la val con en sgiànz, primavéra
pogià lì sul cör de na ànema dólcia
'l strangóssa caréze e 'n ciuciòt de fortuna
se sfanta matina e, 'ntorn, i zirési e brugnàre de röse
i 'mpitùra de fèsta el bósch che lambìca

L'è 'n nèno, redàtol che sgninfa pasión
tegnù al calt de 'n fior coi òci che ride
la cuna del nono la sdindòna paziènta
e 'l tó, salesà, denanzi a la porta
deventa bombàss anca 'n mèzz ai penséri
e tut l'è ligér come fén sora 'l vènt

sperante che 'l gàtia en mondo pu bèl
magari l'autàn a cosìrghelo 'ntorn

Giuliano

Si accende una luce in una notte scura e nera | rischiara la valle con un raggio di primavera | appoggiato sul cuore di un anima dolce |  brama carezze e un succhiotto di fortuna | la matina si scioglie e e ciliegi  ed i pruni color delle rose | dipingono a festa l'umore del bosco | È un piccolo scricciolo, vagisce passioni | stretto al caldo di un fiore dagli occhi felici |  la culla del nonno dondola quieta |
e la stradina, selciato, davanti alla porta |  si muta in bambagia anche dentro ai pensieri | e tutto è leggero come il fieno sul vento | speriamo che trovi un mondo migliore | dovremmo aiutarlo a cucirselo addosso

Auguri a Leone e a tutti quelli che gli vogliono bene
Powered by [ Universal Post Manager ] plugin. HTML saving format developed by gVectors Team www.gVectors.com